mercoledì 6 gennaio 2010

TNA: emozione ritrovata






Ho sinceramente fatto fatica ad addormentarmi ieri.

Un avvenimento mediatico a stelle e strisce come questo era da anni che non si vedeva. Almeno da quando la famiglia di Vince MaMahon comprò la rivale compagnia (WCW) per mettere la parola "monopolio" nella produzione di wrestling statunitense.

Nel circuito mainstream, quello dei grandi canali televisivi mondiali, per dieci anni il wrestling ha fatto rima con le tre lettere della World Wrestling Entertainment. In Italia chiunque per questo motivo conosce il nome di "Batista" o di "Rey Mysterio" e poi il nulla.

Il mondo, fino a poco tempo fa, ignorava l'esistenza di qualsivoglia prodotto non fosse in mano al monopolio della WWE. Almeno finchè da un'idea rivoluzionaria del ex campione Jeff Jarret e dai soldi della Panda Energy International, dopo cinque anni di duro lavoro, altre tre lettere si sono affacciate sulla scena.

Di certo non avranno gli sghei della famiglia McMahon (che opera nel settore dagli anni '50 dello scorso secolo). Di certo non avranno il seguito di fan storici della WWE ma qualcosa in questi anni e soprattutto ieri sembrano aver portato a casa.

La storia è semplice e veloce:

1)La TNA ha deciso di portare alla sua corte diverse stars tra le quali spicca "l'immortale" Hulk Hogan.

2)La TNA ha deciso di mandare in onda il suo programma di punta IMPACT! in concomitanza con il programma di punta della WWE, cioè RAW aprendo una sfida di ascolti che oramai non si vedeva da dieci anni, da quando la WCW non venne comprata dal suo arcinemico, Vince McMahon.

Risultato oltre una puntata paurosamente emozionante e bella?

Beh, lo facciamo raccontare dalle parole del sito italiano di wrestling per eccellenza, Tuttowrestling.com



Come già riportato in un'altra news Impact! ha ottenuto un rating di 1.5 (2,2 milioni di spettatori), il più alto di sempre nella storia dello show.

Raw ha comunque vinto la serata realizzando 5,6 milioni di spettatori che dovrebbero valere un 3.8 di rating (miglior risultato degli ultimi quattro mesi).

Vale tuttavia la pena osservare dettagliatamente i dati delle varie ore di trasmissione di Impact!, visto che lo show TNA è durato 3 ore al contrario di Raw, andato in onda nel classico formato di due ore.

Ebbene Impact! nella prima ora (20-21), cioè quella in cui lo show è andato in onda libero da concorrenza, ha totalizzato addirittura un impressionante 1.69 (i quarti d'ora sono stati 1.58, 1.70, 1.78, 1.78). Poi, iniziato Raw e sparate le cartucce più importanti da parte di entrambe le federazioni con la comparsa in scena di Hulk Hogan e Bret Hart, la media è scesa a 1.33: 1.44 la seconda ora (nei quarti d'ora 1.88, 1.30, 1.42, 1.16); 1.22 la terza(nei quarti d'ora 1.17, 1.21, 1.19, 1.30). Il totale di spettatori per Raw e Impact! dalle 21 alle 23 è stato quindi di 5.13 circa, un risultato che il wrestling non otteneva al lunedì dal 20 agosto 2001, quando il solo Raw fece 5.2, a dimostrazione che due show in contemporanea non si rubano gli ascolti ma contribuiscono a moltiplicarli.

Da segnalare che il segmento più visto di Impact! è stato l'esordio di Hulk Hogan (1.9) avvenuto all'inizio della seconda ora in contemporanea con l'inizio di Raw e il segmento con Bret Hart e Shawn Michaels (che ha ottenuto 3.7). La somma di questi due segmenti è stato un incredibile 5.6. Il segmento meno visto di Impact è stato alla fine della seconda ora (con Wolfe vs. Dinero, l'attacco a Rhino e l'intervista ad AJ Styles con l'intervento di Bischoff) e ha ottenuto 1.16, risultato comunque superiore ai rating di Impact! dell'ultimo periodo. Durante il testa a testa Raw ha ottenuto il miglior risultato all'inizio della seconda ora con DX vs. Jerishow (4.1) che ha tenuto Impact! con il diverbio Hogan-Jarrett a 1.2. Il segmento più visto di Raw è stato il finale con Bret Hart e Vince McMahon, andato parzialmente in onda senza concorrenza (Impact! è finito un paio di minuti prima), che ha ottenuto 4.4.

Insomma, molti spettatori, una volta iniziato Raw, hanno sicuramente cambiato canale abbandonando la TNA. Ma la federazione di Dixie Carter ha comunque poco di cui rammaricarsi visto che il rating ottenuto è andato ben al di sopra delle più rosee aspettative della vigilia. Non a caso il risultato è stato accolto come un autentico successo anche e soprattutto dall'emittente Spike.

A questo punto appare certo che Impact! in un futuro non troppo lontano andrà ancora in onda di lunedì, in diretta concorrenza con Raw (se verrà deciso questo spostamento in virtù dei risultati di ratings non è escluso che la TNA possa optare per occupare la fascia oraria 20-22 andando a sovrapporsi a Raw per un'ora sola, cosa accaduta anche in un periodo fra WCW e WWE nella loro storica Monday Night War).

source: TW

Che serata.
Che emozione, ritrovata.
Finalmente!

Nessun commento:

Posta un commento