venerdì 4 settembre 2009

Hotmail e outlook 2003: che sofferenza







Ammetto che il mio rapporto con il computer si basa su dei sottili fili sentimentali che rasentano l'inconoscibile: mi considero mediamente aggiornato ma, nonostante la mia preparazione, non ho mai capito come diamine ragioni questa scatola che solo una leggenda pare voler dipingere come un'unità compulsivamente votata al numeo "1" e al numero "0".

Non è vero, perchè se un minuto gli sottoponi "1" il computer non funziona, dopo magari un'ora di sofferenze ecco che "il beffardo" inizia a soddisfare correttamente le richieste.

Conclusione: le macchine prenderanno coscienza e ci distruggeranno tutti.

No, vabbè, il senso di questo post non voleva essere poi così ridicolo. Volevo solo tramandare ai posteri (per quanto la mia mente annebbiata da una serata al limite dell'esaurimento possa ricordare) il metodo per fare funzionare Hotmail sul client di posta Outlook 2003.

Sottolineo che, come al solito, la salvezza viene dal cercare (e imparare) da chi sa più di te. Ed ecco che quindi bisognerà seguire la procedura che ho trovato su Blog info 360.

Teniamo presente anche però che sul mio PC è stato installato anche il plugin FREEPOPS e il programma OUTLOOK CONNECTOR. Se per il primo potrei forse capire l'utilità nel corretto funzionamento del procedimento, per il secondo dubito che sia effettivamente correlato, visto che oltretutto non mi riconosceva nemmeno la versione di Outlook 2003 in uso (!!!).

Ah, ricordate, almeno nel mio caso, che la cartella della "posta inviata" prima del procedimento è andata completamente perduta, invece quella della "posta ricevuta" è stata scaricata completamente, compresi i vecchi messaggi (ritornati sottoforma di e-mail da leggere, back in time baby!).

Nella spiegazione di Blog info 360 ricordate di modificare l'immissione del Server posta in uscita che non deve essere per forza smtp.live.com ma bensì la stringa SMTP del provider con il quale avete l'abbonamento telefonico (nel mio caso Telecom/Alice, quindi out.alice.it).

Per una lista di tutti gli SMTP dei vari gestori, guardate qua.

Per il resto, sia chiaro, non prendo responsabilità per la perdita di dati importanti o danni irreparabili al vostro computer. A me ha funzionato così. Ambasciatore (della vittoria sulle macchine, chiamatemi Gioconno), non porta pena.

Nessun commento:

Posta un commento